Riscaldamento a pavimento elettrico

Un riscaldamento a pavimento elettrico ha una struttura simile a quello idrico, ovvero è formata da una serpentina (nel caso di quello idrico sono invece tubature) che ne percorre il perimetro. Questa sorta di scheletro si scalda grazie alla corrente elettrica, fino a raggiungere una temperatura massima di 28 gradi centigradi. La temperatura percepita può essere regolata tramite l’apposito termostato, ma è bene dire che con il riscaldamento a pavimento non c’è bisogno di impostare temperature elevate – infatti l’ambiente si scalda in fretta e a lungo anche a basse temperature.

Con un simile sistema possiamo personalizzare il riscaldamento in tutta casa. Ogni stanza infatti avrà il suo termostato, che possiamo regolare a piacimento. Possiamo controllare quindi il clima in casa, e renderlo omogeneo o magari intensificandolo in quelle stanze che tendono a essere più gelide.

Una soluzione simile è

Guanti idratanti: pro e contro

Le mani sono una parte del corpo molto visibile, ed è bene tenerle sempre in ordine per non apparire trasandati o noncuranti. Per farlo possiamo servirci di un prodotto come i guanti idratanti. Con questo accessorio potremo nutrire al meglio la pelle delle mani, che con il freddo e altri agenti esterni tende a seccarsi e screpolarsi. Si tratta di una sorta di impacco, che si serve di un cosmetico in crema o in gel per agire velocemente ed efficacemente. In più indossando il guanto avremo le mani protette e al caldo. Ma quali sono i pro e i contro di questo prodotto? Scopriamolo insieme!

I benefici che possiamo ottenere usando regolarmente i guanti idratanti sono molti. La pelle sarà ben nutrita, morbida. Le mani quindi avranno un aspetto luminoso e naturale. Con questa sorta di terapia poi possiamo curare

Consigli utili per scegliere un trattamento per la ricrescita dei capelli

La caduta dei capelli è una piaga che spaventa – e purtroppo affligge – moltissime persone. È un problema reale, che va tenuto a bada ed è bene riconoscerlo in tempo per poter agire in maniera efficace e ottimale. Ci sono infatti moltissimi trattamenti specifici che possono ricostituire il cuoio capelluto, e man mano rimpinguare la chioma. Scopriamo insieme quali sono, e come riconoscere i prodotti di qualità. Ulteriori informazioni a riguardo, e altre curiosità e approfondimenti simili, si possono reperire su questa pagina web dedicata: prodotti contro la caduta dei capelli e la calvizie.

È bene innanzitutto fare una piccola premessa. Dobbiamo saper distinguere la caduta di capelli normale, o quella causata da stress, da una caduta più intensa e seria. Ogni persona infatti perde dai 70 ai 100 capelli al giorno, per un naturale ricambio degli stessi.

Zanzariere in fibra di vetro: perchè sceglierle?

Le zanzariere sono uno degli strumenti migliori e più efficaci contro la presenza di insetti nelle nostre abitazioni. Sopratutto nel periodo estivo quando abbiamo sempre porte e finestre aperte, spesso anche di notte, è alto il rischio che insetti di vario genere si infilino in casa. Installare delle zanzariere vi permetterà di evitare questi pericolo e vi aiuterà praticamente a risolvere tutti i problemi che potrebbe derivarne. Ma le zanzariere sono spesso complicate da installare e anche abbastanza costose, ovviamente parliamo in questo caso delle zanzariere tradizionali. Che dire invece di quelle magnetiche? In questo caso, sia il vostro che il processo di installazione sono davvero minori e molto più semplici; infatti le zanzariere magnetiche sono proprio realizzate in modo da essere facili da applicare, più economiche rispetto ai modelli classici e anche adattabili a diverse esigenze. Scegliere questo tipo

Scrub naturali – Fotovoltaicosulweb.it

Chi ha un colorito della pelle più spento, prima di spendere tanti soldi in prodotti di bellezza, può ricorrere a rimedi naturali. Tra gli ingredienti più usati per gli scrub casalinghi ci sono senza alcun dubbio il miele, il caffè e il bicarbonato. La pelle è soggetta a stress quotidiani: dall’aria condizionata dei negozi e degli uffici fino ai sistemi di riscaldamento in casa. Bisogna intervenire per renderla lucida e idratata al punto giusto. Partiamo con il mescolare due cucchiai di miele con uno di bicarbonato e uno di caffè. Mixiamo il tutto fino ad ottenere una soluzione omogenea. Ora applichiamo il composto sul viso e iniziamo a massaggiare con movimenti delicati il nostro volto. Il caffè e il bicarbonato sono funzionali ai fini di un leggero scrub che andrà ad eliminare le cellule morte.

Il volto sarà subito

La formazione della muffa in bagno è un problema che in tanti si trovano ad affrontare. Quando nella sala da bagno è presente una doccia o una vasca, la percentuale che tale fenomeno si verifichi è ancora più alta. La muffa è un nemico da combattere sin dai primi segnali. Si tratta di funghi pluricellulari che tendono a riprodursi sotto forma di spore; si presentano con uno strato schiumoso o filamentoso. La muffa non è altamente pericolosa ma può creare comunque alcuni problemi al sistema respiratorio o immunitario. Si forma su cibi, pareti, soffitti di ambienti umidi e poco arieggiati, proprio come i bagni.

La muffa è un effetto dell’accumulo di umidità in casa. Ecco alcuni accorgimenti per contrastare la formazione di muffa in bagno. Uno dei primi consigli da seguire riguarda la necessità di arieggiare casa ogni mattina

Gommalacca contro i tarli

I tarli possono essere un vero e proprio grattacapo per chi ha mobili o altri manufatti in legno. Sia che siano oggetti di valore economico che di valore affettivo, vanno difesi a tutta forza. Questi insetti assaltano la struttura lignea per nutrirsi della polpa; scavano delle lunghe gallerie all’interno dei mobili e la traccia evidente è la polvere bianca che ritroviamo molto spesso sul pavimento. Una delle soluzioni per far fronte a questi animaletti è quella di ricorrere a trattamenti naturali.

Naturalmente queste soluzioni hanno una funzione soprattutto preventiva. Se l’assalto dei tarli è iniziato da tempo, bisogna procedere con trattamenti chimici ai fini di debellarli completamente. Oggi comunque ci soffermeremo sui metodi naturali da mettere in atto prima che l’attacco sia stato sferrato. Uno dei rimedi più utilizzati è quello che prevede l’uso della gommalacca. Si tratta

Frasi e aforismi sull’arcobaleno

Lasciami, oh lasciami immergere l’anima nei colori; lasciami ingoiare il tramonto e bere l’arcobaleno”. Bello vero questo aforisma che porta la firma di Khalil Gibran? Di frasi dedicate all’arcobaleno, in realtà, ve ne sono a centinaia; su questo sito sicuramente troverete le più belle ed emozionanti. Ma quanti di voi sanno realmente cos’è l’arcobaleno e qual è la sua origine fisica? In quanti si domandano quanti sono i colori che lo compongono? In questo articolo proveremo a rispondere ad alcuni dei vostri interrogativi in modo da soddisfare anche i più curiosi. Il termine arcobaleno deriva dal latino “arcus pluvius” che significa appunto “arco piovoso”. Non a caso l’arcobaleno non può esistere se non c’è stata pioggia.

L’arcobaleno si viene a creare quando la luce del sole attraversa le gocce d’acqua che sono rimaste sospese durante un